×

Buste Lisce

Visualizzati 1-11 su 11 articoli

Buste Lisce

Le buste lisce sono buste indicate per le macchine sottovuoto a campana, degli strumenti consigliati per l’uso professionale o industriale.

Normalmente le buste lisce sono realizzate in poliammide/polietilene e sono studiate per poter essere poste a contatto con gli alimenti. Una caratteristica aggiuntiva è l’assenza di BPA, sostanze dannose per la salute che tendono ad essere cedute dalla plastica all’alimento caldo con cui è posta a contatto.

Le migliori buste lisce dell'Azienda Italiana AMITEK possono essere utilizzate con una temperatura di  Utilizzo -40 + 115°C. Alcuni modelli di buste hanno uno spessore variabile tra i 60 ed i 170 micron e sono completamente trasparenti. Su di esse può essere attaccata facilmente l’etichetta che contiene le informazioni necessarie per legge per descrivere al meglio la pietanza conservata (come la data di scadenza, il produttore e gli ingredienti impiegati in fase di produzione oltre che gli eventuali allergeni con cui è possibile che la pietanza stessa sia venuta a contatto).

Le buste lisce sono adatte all’uso per le macchine sottovuoto a campana, ma non sono adatte all’uso con le macchine sottovuoto ad aspirazione esterna.

Le migliori buste lisce per macchine sottovuoto a campana sono adatte anche al congelamento (sino a -40 gradi) e alla cottura (sino ad un massimo variabile da 100 a 115 gradi). Ogni confezione contiene le specifiche informazioni che descrivono le temperature a cui ogni busta può essere sottoposta senza rischi. Inoltre viene indicato anche il tempo massimo (variabile da 2 a 4 ore) che la busta stessa può sostenere quando viene posta a temperature diverse da quella ambiente.

Esistono buste lisce di differenti capienze e misure. Questi elementi devono essere presi in considerazione in base alle dimensioni della propria macchina sottovuoto ed in relazione alla quantità di cibo da conservare. Lo spessore delle buste è da scegliere in rapporto alla durezza del cibo da inserire al suo interno, al fine di prevenire tagli ed abrasioni che possono essere causati da parti taglienti dell’alimento stesso (come le parti d’osso che possono essere presenti in specifici tagli di carne).

Buste lisce e conservazione sottovuoto: ecco tutti i benefici

Conservare un cibo, crudo o cotto, sottovuoto, presenta numerosi benefici. In primis, la conservazione sottovuoto aumenta la durata della pietanza stessa, prevenendo pericolose cariche batteriche che potrebbero formarsi se il cibo fosse conservato senza l’eliminazione dell’aria.

Ecco alcuni importanti benefici della conservazione sottovuoto.

Questa speciale tecnica conservativa, realizzata per la prima volta in Francia nel 1930, previene innanzitutto gli sprechi alimentari. Quando il cibo resta a contatto con l’aria, è maggiormente soggetto a far proliferare batteri e muffe sulla sua superficie. I batteri sfruttano l’ossigeno contenuto nell’aria per replicarsi e la loro presenza può essere anche molto pericolosa per l’uomo. I cibi sottovuoto privano l’alimento del contatto con l’aria e quindi impediscono ai batteri di proliferare su di esso, con un notevole aumento dei tempi di conservazione delle pietanze stesse.

Aumentando e migliorando la conservazione degli alimenti, si riducono notevolmente gli sprechi (con un importante impatto anche sull’ambiente).

La conservazione sottovuoto è indicata sia per gli alimenti crudi, sia per quelli cotti. Gli alimenti cotti vanno incontro anche al processo di ossidazione: grazie all’eliminazione del contatto con l’aria, si previene la formazione di radicali liberi e si contrasta il processo ossidativo.

Le pietanze conservate sottovuoto risultano maggiormente durature: in particolare si mantengono intatte fino a cinque volte più a lungo rispetto alle pietanze che non vengono conservate sottovuoto. Grazie a questo, è necessario aggiungere anche meno conservanti nelle ricette stesse. Specialmente se la produzione è dedita al consumo attraverso mense o reparti gastronomia, ridurre i conservanti è un importante valore aggiunto per i propri prodotti.

Anche le caratteristiche nutritive e organolettiche delle pietanze sottovuoto vengono preservate al meglio attraverso questa tecnica conservativa. I colori e i profumi dei cibi, oltre che i valori nutrizionali, tendono a mantenersi al meglio attraverso il sottovuoto.