×

Minibar

Minibar Hotel - Classe...
  • -3%
Minibar

Minibar Hotel - Classe Energetica C - Capacità 20 Lt - K20ECOSMART

251,00 €  243,47 € + IVA
(297,03 € Iva Inc.)
Minibar Hotel - Classe...
  • -3%
Minibar

Minibar Hotel - Classe Energetica E - Capacità 20 Lt - K20ECOSMARTPV

283,00 €  274,51 € + IVA
(334,90 € Iva Inc.)
Visualizzati 1-12 su 24 articoli

Minibar: una guida alla scelta

Minibar e frigo bar per Hotel, bed&breakfast e uffici dotati di con piccole dimensioni. Minibar con possibilità di installazione dentro gli armadi o sotto le scrivanie. Efficienti ed a basso consumo. Alcuni modelli hanno una classe ENERGETICA A+++ come nel modello K35ECOSMART. Possibilità di scegliere le varie misure in base allo spazio disponibile nelle stanze di uffici o camere di hotel.

I frigobar da camera hanno una capacità dai 28 Lt ai 60 Lt. Minibar disponibili con porta cieca Modello MB32 o con porta a vetro Modello E40V per una maggiore visibilità dei prodotti all' interno. Dotati di griglie interne. Utili per rinfrescare le lattine e le bottigliette.

I minibar sono piccoli armadi refrigeranti studiati per mantenere fresche le bibite in qualsiasi stagione dell’anno. 

Ideali per stanze d’hotel e bar che desiderano offrire bibite fresche ai loro clienti, i minibar sono strumenti dalla larga diffusione. Ormai anche molte abitazioni e uffici possiedono un minibar, proprio per la versatilità e l’utilità che questa tipologia di strumento ha dimostrato nel corso del tempo. 

In commercio esistono numerosi modelli di minibar e per scegliere quello più adatto alle proprie esigenze è necessario tenere in considerazione specifici elementi e caratteristiche. Scopriamo come scegliere il miglior minibar professionale, attraverso questa utile guida alla scelta. 

La comodità di avere un minibar in camera

I minibar sono strumenti che variano notevolmente nelle loro funzionalità e caratteristiche in base al modello scelto. Adatti ad ogni categoria alberghiera, i minibar rappresentano un elemento importante nell’arredo della stanza d’albergo messa a disposizione del cliente. 

Proprio per questo, uno dei primi elementi da tenere in considerazione quando si sceglie il minibar più adatto al proprio albergo, è proprio il design dello strumento stesso. La maggioranza dei minibar presenta un design neutro e lineare, studiato per adattarsi facilmente all’arredamento della stanza. Alcuni minibar sono bianchi, ma la maggior parte di essi è nera. 

I migliori minibar per alberghi sono vetrati. Questa caratteristica consente al cliente di scegliere più facilmente una bevanda all’interno del minibar, proprio perché attratto visivamente dalla sua presenza nella stanza. Al fine di ottimizzare la vendita di bevande in camera, è bene scegliere modelli vetrati che offrano una miglior esperienza visiva al cliente. 

I minibar si differenziano notevolmente anche in base alla loro porta d’apertura. Alcuni minibar sono dotati di porte classiche come nel modello EF12, altri invece funzionano come cassetti refrigerati con apertura a scorrimento nel modello KD50ECOSMART

Nella scelta del minibar è fondamentale anche considerare le dimensioni che questi strumenti occuperanno nella stanza. Nel caso di stanze di piccole dimensioni, è molto importante scegliere minibar compatti e semplici da riporre. E’ sempre bene assicurarsi che il minibar sia in bella vista per il cliente, disponendolo su tavoli, scrivanie o direttamente vicini al letto. Non è consigliato riporre i minibar in luoghi angusti, come sotto ad un tavolo, perché questa disposizione riduce le possibilità di utilizzo dello strumento da parte del cliente stesso. 

Come funzionano i minibar?

I minibar funzionano tramite elettricità ed è per questo fondamentale valutare il loro impatto energetico, espresso in watt.

Il consumo elettrico del minibar dipende dalla sua dimensione e dai livelli di temperatura garantiti. Anche funzioni aggiuntive, come led sempre accesi (nei modelli vetrati) incide sul consumo energetico. 

I minibar normalmente presentano consumi elettrici compresi tra i 45 e i 90 watt. 

I moderni minibar sono silenziosi e non disturbano i clienti emettendo fastidiosi rumori. E’ comunque sempre bene mantenere nuovi i minibar sostituendoli dopo alcuni anni di utilizzo per evitare che gli allentamenti delle cinghie interne e del pistone del motore provochino indesiderati cigolii.

L'azienda italiana INDEL B è stata la prima a progettare e ad applicare in un minibar l'innovativo sistema ad accumolo del freddo che sfrutta un compressore con una riserva di freddo (piastra ad accumulo) gestiata da un timer elettronico.

Il timer elettronico programma i tempi di funzionamento del compressore per un mino di 6 ore nell' arco delle 24 ore.

La funzione ON mette in funzione il compressore per raffreddare il contenuto del minibar e per congelare la piastra ad accumulo di freddo. La funzione OFF spegne il compressore ed il freddo immagazzinato nella piastra ad accumulo provvede a mantenere costante la temperatura interna al minibar eliminando ogni rumore nelle ore di riposo.

Minibar a COMPRESSORE O ASSORBIMENTO.

La tecnologia più diffusa per la refrigerazione del minibar è a compressione. Tale tecnologia consente di raggiungere livello di freddo più elevati all’interno del minibar, tuttavia questa caratteristica è rapportata ad un dispendio energetico superiore. 

I minibar ad assorbimento sono macchinari maggiormente ecologici, che presentano consumi elettrici inferiori. Nonostante impieghino un tempo superiore rispetto ai modelli a compressione per ottenere la temperatura fredda desiderata, consentono di risparmiare energia elettrica proprio perché funzionano assorbendo il calore e producendo freddo (tramite evaporazione di ammoniaca).

Ad oggi, i migliori minibar  sono in classe energetica A+ e consentono di coniugare ottime performance, silenziosità e bassi consumi energetici. Sebbene il loro costo sia normalmente più elevato, restano i migliori modelli in termini di consumi elettrici.